Le novità nei conti agricoli

Nel 2014 l’Istat ha diffuso i risultati della revisione completa dei conti nazionali programmata in occasione dell’introduzione del nuovo Sistema europeo dei conti – Sec 2010. Il passaggio a una nuova versione delle regole di contabilità (dal Manuale Sec 95 a quello Sec 2010 adottato con Regolamento UE n.549/2013) costituisce di norma il momento più adatto per introdurre innovazioni e miglioramenti nei metodi di misurazione e arricchire le basi informative. In virtù di questa operazione di rinnovamento delle metodologie e delle fonti, è stata operata una modifica significativa della misura dei principali aggregati della Contabilità nazionale, prima fra tutte quella del Prodotto interno lordo.

L'ampio insieme d'innovazioni dei metodi di misurazione e delle fonti può essere suddiviso in tre categorie che sono concettualmente distinte. In primo luogo si devono considerare i cambiamenti metodologici applicati in tutti i paesi europei e che, in senso stretto, sono il risultato del passaggio da uno standard internazionale ad un altro. Questi cambiamenti hanno riguardato: la capitalizzazione delle spese in Ricerca e sviluppo, la riclassificazione da consumi intermedi a investimenti della spesa per armamenti sostenuta dalle Amministrazioni pubbliche, una nuova metodologia di stima degli scambi con l’estero di merci da sottoporre a lavorazione (processing), la verifica del perimetro delle Amministrazioni pubbliche.

La seconda categoria include le altre modifiche definitorie necessarie per il superamento di riserve relative all'applicazione omogenea tra paesi Ue del Sec1995, che hanno generato effetti limitati. L'unica eccezione è rappresentata dall'inclusione nei conti di alcune attività illegali, che costituisce invece un'innovazione di rilievo. Il terzo gruppo di cambiamenti corrisponde ad un ampio insieme di novità relative ai metodi di misurazione nazionali e al contributo delle nuove fonti statistiche messe in opera nel nostro Paese.

Le stime del settore agricolo sono state interessate da cambiamenti che ricadono nella terza tipologia, usufruendo in particolare dell'accresciuta disponibilità delle informazioni settoriali e di specifici quesiti inseriti nel 6° Censimento generale dell'agricoltura del 2010. Non è stato, invece, modificato l'impianto di costruzione delle stime attraverso il consueto approccio quantità per prezzo, affiancato dall'uso delle informazioni provenienti dall'indagine diretta Rica-Rea per alcune voci dei costi intermedi. Tuttavia il processo di revisione dei conti ha consentito di approfondire alcuni aspetti legati alla multifunzionalità agricola finalizzata alla ricerca di nuove fonti di reddito da parte delle aziende del settore.

Link utili

tag:
agricoltura, agroalimentare, attività agricola, attività economica, nota informativa, pesca, prodotti agricoli, risultati economici, Sec2010, silvicoltura, unità di lavoro, vino
argomento:
Agricoltura
tipo di documento:
Comunicato stampa
Data di pubblicazione
18 giugno 2015
Nota informativa
(pdf 401 KB)
Contatti

Sportello per i giornalisti
tel. 06 4673.2243-4
contact centre
ufficiostampa@istat.it

Centro diffusione dati
tel. 06 4673.3102-3-5-6
contact centre

No

Per informazioni scrivi a comunica@istat.it