Impatto sull’Istat della disciplina contenuta nello schema di decreto legislativo recante “Semplificazione delle attività degli Enti pubblici di ricerca”

Commissioni riunite
VII Commissione “Cultura, scienza e istruzione” della Camera dei Deputati
7a Commissione “Istruzione pubblica e beni culturali” del Senato della Repubblica

Roma, 13 ottobre 2016

Audizione del Presidente dell'Istituto nazionale di statistica Giorgio Alleva

Per la prima volta il settore della ricerca pubblica - finora rappresentato da una realtà estremamente eterogena pur se soggetta all'applicazione dello stesso contratto collettivo nazionale - viene ad avere una disciplina normativa comune. Tale nuovo schema di decreto, che prevede un sistema di regole specificatamente rivolto alle esigenze del settore, ha la finalità di sottrarre gli Enti di ricerca ad alcuni vincoli gestionali previsti per le altre pubbliche amministrazioni, riconoscendone l’autonomia statutaria. Gli statuti degli Enti dovranno essere adeguati alle nuove norme entro sei mesi dall’entrata in vigore del decreto.

Si tratta di un atto di grande rilevanza, un messaggio importante per la ricerca e un incoraggiamento per i giovani che si avvicinano a questo mondo.

L'aver messo la ricerca al centro di un progetto legislativo di rango primario autorizza a ipotizzare che a tale scelta facciano seguito interventi coerenti e consequenziali, nella prospettiva indicata nella bozza di decreto, volti a rendere effettivo il rilancio di questo settore strategico per la crescita economica, sociale e culturale del Paese.

L'inclusione dell'Istat nel novero degli enti destinatari della disciplina all'esame non può che essere accolta con interesse in considerazione dei benefici che ne possono scaturire in termini di semplificazione delle procedure e degli strumenti di natura gestionale e, ancor più, di valorizzazione e condivisione degli avanzamenti della ricerca scientifica in campo statistico.

Allo stesso tempo, alcune disposizioni del testo all'esame presentano profili di rilevante criticità sui quali si segnala la necessità di intervenire con gli opportuni correttivi, allo scopo di assicurarne l'armonizzazione e la coerenza con l'ordinamento della statistica ufficiale.

tag:
pubblica amministrazione
argomento:
Pubblica amministrazione
tipo di documento:
Audizione parlamentare
Data di pubblicazione
14 ottobre 2016
Testo integrale
(pdf 381 KB)
No

Per informazioni scrivi a comunica@istat.it