Aggiornamento dei parametri demografici per la revisione dei coefficienti di trasformazione del montante contributivo

L'art.1, comma 11 della Legge 8 agosto 1995, n.335, prevede che il Ministero del lavoro e della previdenza sociale, di concerto con il Ministero del Tesoro, provveda ogni dieci anni alla rideterminazione dei coefficienti di trasformazione del montante contributivo. L'art.1, comma 15, della Legge 24 dicembre 2007, n. 247, riduce a tre anni il periodo entro il quale i coefficienti vanno rideterminati. La revisione deve avvenire "sulla base delle rilevazioni demografiche e dell'andamento effettivo del tasso di variazione del Pil di lungo periodo rispetto alle dinamiche dei redditi soggetti a contribuzione previdenziale, rilevati dall'Istat".

Il presente documento ha lo scopo di rendere pubblica la metodologia con la quale sono stati aggiornati i parametri demografici che intervengono nelle formule di calcolo dei coefficienti di trasformazione. Tali parametri sono quattro e, precisamente:
1) le probabilità di sopravvivenza della popolazione residente
2) la frequenza di decessi di coniugati sul totale dei decessi
3) la probabilità del superstite di essere eliminato per morte o per nuove nozze
4) il differenziale medio di età tra i coniugi al decesso del dante causa.

Il documento in allegato illustra nel dettaglio le scelte operative e metodologiche con le quali si è pervenuti alla determinazione dei predetti parametri con riferimento all'anno 2008, dopo che un primo insieme informativo era stato prodotto dall'Istat nel 2005 su dati relativi al 2002.

È opportuno ricordare che l'Istat produce ufficialmente i parametri demografici in oggetto (oltre che le informazioni riguardo al tasso di variazione del Pil) affinché il Ministero del lavoro e della previdenza sociale, di concerto col Ministero dell'Economia delle Finanze, possa costruire la revisione dei coefficienti di trasformazione. La formulazione finale dei coefficienti di trasformazione non è materia istituzionale di competenza dell'Istat, il quale si limita a mettere a disposizione i dati demografici necessari, ottenuti in conformità a riconosciuti standard di scientificità e trasparenza.


Per informazioni
Struttura e dinamica demografica

Marco Marsili
tel. 06 4673.7353
marsili@istat.it
tag:
demografia, nota informativa, pensioni, previdenza
argomento:
Assistenza e previdenza, Popolazione e famiglie
tipo di documento:
Comunicato stampa
Data di pubblicazione
28 giugno 2012
Testo integrale
(pdf 530 KB)
Contatti

Sportello per i giornalisti
dal lunedì al venerdì
dalle ore 9.00-19.00
tel. 06 4673.2243-4
fax 06 4673.2240
contact centre
ufficiostampa@istat.it

No

Per informazioni scrivi a comunica@istat.it