Indagine conoscitiva relativa all’esame della proposta di legge “Disposizioni per l'attuazione del principio del pareggio di bilancio ai sensi dell'articolo 81, sesto comma, della Costituzione”

Nel confronto con gli altri grandi paesi più industrializzati il dibattito pubblico italiano su questioni apparentemente tecniche, ma di grande rilievo per il futuro delle condizioni economiche e sociali delle imprese e dei cittadini, appare meno strutturato.

Analogamente, non è infrequente il caso di accesi dibattiti suscitati dall'effetto pratico di modifiche normative in occasione della cui approvazione è mancata una documentata e completa valutazione dei pro e i contro di scelte alternative.

Da questo punto di vista, la proposta di Legge n. 5603 offre un'importante opportunità per aumentare la trasparenza dell'informazione relativa alla contabilità pubblica, per consentire al Parlamento, e quindi alla collettività, di assumere decisioni di carattere strategico sulla base di migliori strumenti e documentazioni, e, per questa via, per migliorare complessivamente la qualità delle politiche, attuando quello che Einaudi, nel 1955, riteneva fosse una componente fondamentale della politica: conoscere per deliberare.

Questo intervento si concentra dapprima su alcuni aspetti strettamente connessi al ruolo dell'Istat, come responsabile dell'elaborazione delle statistiche sulla finanza pubblica secondo i criteri del Sistema europeo dei conti nazionali (Sec), per poi esprimere alcune considerazioni sull'efficacia delle proposte rispetto all'equilibrio di lungo termine dei conti pubblici e sul funzionamento previsto dell'Organismo indipendente (fiscal council).

tag:
commercio, consumi, finanza pubblica, inflazione, investimenti, lavoro, reddito, risparmio
tipo di documento:
Audizione parlamentare
Data di pubblicazione
05 dicembre 2012
Testo integrale
(pdf 419 KB)
Appendice
(pdf 314 KB)
Contatti

Sportello per i giornalisti
tel. 06 4673.2243-4
contact centre
ufficiostampa@istat.it

Centro diffusione dati
tel. 06 4673.3102-3-5-6
contact centre

No

Per informazioni scrivi a comunica@istat.it