Il trattamento delle variabili testuali nel 15° Censimento generale della popolazione

a cura di Stefania Macchia e Simona Mastroluca

Versione integrale del n. 3/2013

Il 9 ottobre 2011 è la data di riferimento del 15° Censimento generale della popolazione e delle abitazioni.

Numerose sono state le innovazioni metodologiche introdotte al fine di semplificare l'impatto organizzativo sulle amministrazioni pubbliche, diminuire il carico statistico sui rispondenti, garantire una tempestiva diffusione delle informazioni rilevate e una qualità sempre più elevata del dato censuario.

Il documento illustra tutte le attività inerenti il trattamento delle variabili testuali, partendo dalla predisposizione delle basi informative per la loro codifica, fino al processo di codifica vero e proprio, progettato in modo tale da massimizzare i casi di individuazione del codice e assicurare la coerenza dei risultati, tenendo in considerazione le due diverse tecniche di rilevazione: compilazione del questionario elettronico e compilazione del modello cartaceo, con successiva acquisizione tramite lettura ottica.

Nel lavoro vengono descritti anche il navigatore delle Professioni e il navigatore delle Attività Economiche, applicazioni utilizzate per la prima volta in occasione di un censimento per aiutare i cittadini a rispondere correttamente a quesiti particolarmente complessi.

tag:
censimenti, censimento popolazione, Istat working papers
tipo di documento:
Produzione editoriale
Data di pubblicazione
04 aprile 2013
No

Per informazioni scrivi a comunica@istat.it