L'arricchimento del dato statistico con la dimensione geografica

Il tema dell’integrazione tra informazione statistica e geospaziale sta assumendo sempre più rilevanza nel dibattito statistico, sia per le potenzialità che questa offre nelle analisi di dati socio economici, sia perché è un elemento necessario per il monitoraggio e lo sviluppo di progetti e politiche di varia natura (ambientali, sociali, economiche). Non stupisce quindi il fiorire di iniziative a livello nazionale, europeo e globale a supporto della geocodifica e georeferenziazione dei dati statistici.

La sessione è dunque l’occasione per fare il punto su progetti e attività nella statistica ufficiale a tutti questi livelli e per illustrare le attività e i progetti Istat volti a valorizzare la dimensione spaziale nella statistica ufficiale, ponendo l’attenzione sugli aspetti della qualità del registro del territorio e sui potenziali contributi che questo potrà fornire in specifici settori.

icona-slide

Interventi:

Ruolo e funzioni di UN-GGIM; il contributo italiano
Ezio Bussoletti, United Nations Committee of Experts on Global Geospatial Information Management - UN-GGIM

Geo-arricchimento dei dati statistici per un beneficio diretto dei cittadini
Mauro Salvemini, Sapienza Università di Roma

L’arricchimento del dato statistico con la dimensione geografica nella statistica ufficiale
Alessandra Petrucci, Università di Firenze

Il progetto Istat per l’integrazione del dato statistico e del dato geografico
Marco Ballin, Istat

Gli effetti distorsivi degli errori di localizzazione nella misurazione e nelle analisi econometriche di fenomeni spazialmente distribuiti
Giuseppe Arbia, Università Cattolica di Roma; Simonetta Cozzi - Danila Filipponi, Istat;
Maria Michela Dickson - Giuseppe Espa - Diego Giuliani, Università di Trento

icona-video

icona-foto
Gallery fotografica