Il protocollo operativo tra gli Uffici di Statistica di Roma Capitale e della Città Metropolitana di Roma Capitale

Nel mese di marzo 2016 gli Uffici di Statistica di Roma Capitale e della Città metropolitana di Roma Capitale hanno siglato un Accordo operativo per la realizzazione del primo Rapporto Statistico sull’area romana. La decisione di avviare, per la prima volta, questa importante forma di collaborazione scaturisce dalla considerazione, condivisa da entrambi gli Uffici, che in questo momento di estrema vivacità politica istituzionale l’apporto della statistica può essere essenziale per orientare il processo di cambiamento. Tutto ciò senza cedere alla tentazione di soluzioni semplicistiche ma fornendo a tutti coloro che dovranno prendere decisioni importanti per il territorio romano (non solo i politici), un quadro oggettivo e indipendente dei vincoli e delle potenzialità, idoneo a fotografare tempestivamente la realtà sociale, economica, ambientale e amministrativa.

L’Ufficio di statistica di Roma Capitale e l’Ufficio di Statistica della Città metropolitana di Roma Capitale dispongono di una specifica competenza statistica maturata sia nell’ambito di iniziative incluse nel Piano Statistico Nazionale, sia realizzando esperienze di ricerca autonome per il proprio territorio di competenza, utilizzando anche dati presenti nei propri archivi amministrativi. L’accordo ha quindi l’obiettivo di realizzare il primo Rapporto sull’area romana che arrivi a una rappresentazione dei principali fenomeni demografici, economici e sociali nel minimo dettaglio territoriale, a livello di Municipio, per quello che concerne Roma Capitale, a livello di Comune dell’Area metropolitana romana per quello che concerne la Città metropolitana.

L’indice del Rapporto prevede una copertura delle seguenti aree informative:
1. Un benchmark dei principali indicatori dell’area romana e il resto del Paese e le altre aree metropolitane;
2. Un’analisi in serie storica dei principali indicatori per verificare l’andamento nel tempo dei fenomeni oggetto di studio;
3. Il minimo dettaglio territoriale possibile, almeno di comune e/o di municipio laddove possibile;
L’esperienza di Roma prefigura uno degli scenari dello sviluppo del Sistema Statistico Nazionale: infatti, pur nel rispetto delle reciproche competenze normativamente previste, all’interno dei territori si cerca di condividere le risorse e le potenzialità disponibili per fornire un servizio sempre migliore in termini di contenuti informativi e soprattutto sempre più utile a tutti gli utenti della statistica.
I relatori metteranno in evidenza le finalità del progetto, alcune problematiche metodologie, un’anticipazione dei principali risultati raggiunti.

icona-slide

Interventi:

La statistica utile. Programmazione, trasparenza e valutazione
Antonella Caprioli, Roma Capitale, USCI-ANCI

Un approccio integrato all’uso dei dati statistici e amministrativi
Teresa Ammendola, Città Metropolitana di Roma Capitale, CUSPI-UPI

La fotografia del territorio romano, tra crisi e opportunità
Paola Carrozzi, Città Metropolitana di Roma Capitale; Clementina Villani, Roma Capitale

La città storica
Omero Noci, Roma Capitale

icona-video

icona-foto
Gallery fotografica