Indicatori di qualità dei sistemi locali del lavoro

Nella realizzazione dei sistemi locali del lavoro 2011 con il nuovo metodo EURO è stata posta molta attenzione alla valutazione della "qualità" della partizione ottenuta. Nella fase di selezione del set di parametri ottimali sono state infatti analizzate le distribuzioni di una serie di indicatori (vedi nota metodologica).

Alcuni di questi indicatori possono però essere utilizzati anche per valutare la robustezza e la consistenza dei singoli sistemi locali del lavoro.

Nei file di seguito sono contenuti i dati di base necessari per il calcolo degli indici di auto-contenimento (occupati residenti, posti di lavoro e spostamenti interni), gli indici di auto-contenimento già calcolati (lato della domanda e dell'offerta di posti di lavoro) e altri indicatori di qualità relativi ai singoli sistemi locali, basati sempre sulla struttura dei flussi di pendolarismo (misura di intensità delle relazioni, la misura di centralità, l'indice di intensità relazionale all'interno del SLL e l'indice di consistenza delle relazioni interne), definiti nella nota metodologica.

Obiettivo di questi indicatori è anche quello di consentire agli utenti di caratterizzare meglio, in base ai propri obiettivi, i singoli sistemi locali del lavoro.

Indicatori di qualità dei SLL 2011

Indicatori di qualità dei nuovi SLL 2001

Nota. Il giorno 5 febbraio 2015 alle ore 17:00 il file zip relativo agli indicatori di qualità dei SSL 2001 è stato sostituito a causa dell’errata assegnazione dei comuni di Carpineto della Nora, Vicoli, Brittoli, Civitaquana e Catignano ad un SLL non contiguo nella fase di calibratura fine dei risultati. Il comune di Carpineto della Nora è stato collocato nel SLL di Penne, gli altri nel SLL di Pescara.